“Ciclicamente qualcuno si sveglia e decide di attaccare il Reddito di Cittadinanza, quella misura fortemente voluta dal M5S che, soprattutto durante la pandemia, ha contribuito in maniera determinante alla tenuta sociale del Paese” – così scrive sulla sua pagina facebook la Senatrice M5S Paola taverna.

I numeri e gli studi hanno ampiamente dimostrato che il Reddito di Cittadinanza è stato e continua ad essere fondamentale per centinaia di migliaia di persone.

“Spiace – sottolinea la Senatrice –  che ad attaccarlo sia un Ministro della Repubblica, come Massimo Garavaglia, che per farlo si basa su aneddoti e racconti che gli sarebbero stati fatti da imprenditori del settore turistico”.

A smentire il Ministro Garavaglia sono proprio i numeri: le entrate programmate per il periodo aprile-giugno 2022 nei servizi di alloggio e ristorazione e nei servizi turistici sono 343.600, 243.940 in più rispetto allo stesso periodo del 2021.

Inoltre Per “cuochi, camerieri e altre professioni dei servizi turistici” la difficoltà di reperimento si ferma al 38,7% contro una media del 40,4%.

Insomma la difficoltà di trovare lavoratori stagionali sta nel fatto che queste persone vengono pagate pochissimo e sono spesso senza tutele.

Invece della propaganda contro il Reddito di Cittadinanza – conlude Paola Taverna –  vogliamo impegnarci tutti ad alzare i salari?

 

Print Friendly, PDF & Email