Paola Taverna – Senatrice M5S

Se fossimo morti tutte le volte che ci hanno dipinto come finiti, non saremmo qui a parlare.

Che il risultato delle comunali sia tutt’altro che soddisfacente è evidente ed è una responsabilità che condividiamo tutti. Abbiamo commesso l’errore di lasciare scoperti i territori e siamo stati rallentati nella riorganizzazione, ma ora va trovato nuovo slancio, partendo dalle novità annunciate da Conte.

Siamo all’inizio di un nuovo percorso, ma abbiamo gli anticorpi per ripartire. La nostra identità è ancora molto forte: i temi che stiamo proponendo e per cui continuiamo la nostra battaglia sono lavoro, ambiente, energia, legalità.

Certi personalismi ci hanno fatto molto male, per questo dobbiamo ricostruire partendo dai territori. Bisogna saper intercettare le istanze dai territori e dare risposte, del resto Giuseppe Conte da Premier ha saputo entrare nelle case degli italiani, ora lo sta facendo da leader a 5 Stelle.

È riuscito a trasmettere vicinanza e coraggio e le persone glielo riconoscono. Purtroppo le Amministrative sono da sempre il nostro tallone d’Achille. Dobbiamo tornare sui territori, parlare e raccontare cosa abbiamo in mente. Così facendo i risultati arriveranno e riusciremo a riempire anche le urne.

I nostri avversari non si illudano.

Print Friendly, PDF & Email